COLLEZIONE PERMANENTE | SERIE

EVENTI, IN CORSO, MOSTRE

In occasione della prima edizione di Milano PhotoWeek, la settimana dedicata alla fotografia promossa dal Comune di Milano dal 5 all’11 giugno, il Museo di Fotografia Contemporanea presenta negli spazi espositivi di Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo una nuova mostra dal titolo “Collezione permanente | Serie”, alcune serie fotografiche di importanti autori italiani e stranieri conservate nella propria collezione.

Nel corso degli anni le opere più significative del patrimonio del Museo sono state esposte al pubblico in numerose mostre collettive e monografiche allestite presso le sedi di Villa Ghirlanda e Triennale di Milano e in altri spazi prestigiosi sul territorio nazionale.
Le fotografie, spesso presentate singolarmente per fornire una panoramica quanto più esaustiva delle collezioni, hanno incontrato un grande favore di pubblico e sono state oggetto di un’intensa attività educativa attraverso visite guidate, laboratori e numerosi percorsi didattici.

A partire da questa esperienza, il Museo ha selezionato per l’occasione alcuni progetti costituiti da una sequenza di immagini, mai mostrati nella loro totalità. È così possibile da un lato ammirare compiutamente alcune delle fotografie più amate dal pubblico, dall’altro comprendere meglio i molteplici approcci visivi o concettuali attraverso cui i fotografi articolano la propria progettualità e sviluppano le proprie ricerche.

Le sequenze in mostra, realizzate in un arco di tempo che va dagli anni Sessanta fino ai primi anni Duemila, sono tra loro molto diverse per temi, generi, linguaggi, tecniche, formati, supporti.
La mostra dispone le opere secondo alcune grandi tematiche. Nella sala al primo piano sono esposte alcune ricerche sul corpo – dal reportage sociale alla Body Art – affiancate da serie più legate all’astratto, nelle diverse forme di sperimentazione. La sala al piano superiore presenta progetti legati al paesaggio, inteso sia in senso stretto come territorio sia nel senso più ampio di ambiente sociale, luogo anche simbolico di ricerca visiva e ibridazione dei linguaggi.

Le serie in mostra:

Olivo Barbieri, Flippers, 1977-1978;
Marina Ballo Charmet, Vignate, 1994;
Günter Brus, Ana, I, 1964
Ezio Colanzi, Spazio vuoto, 1998-2001;
Mario Cresci, Un po’ di terra in cielo un po’ di cielo in terra, 1973;
Gilbert Fastenaekens, Nocturne, 1980-1982;
Luigi Gariglio, 2 a.m. A Family Business Society, Finlandia 2006;
Mario Giacomelli, Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, 1981-1983;
Paul Graham, Untitled, 1998;
Tancredi Mangano, In urbe, 2001;
Floris Neusüss, Fotogramm, 1965-1969;
Alessandra Spranzi, Il Velo, 2007;
Hans Van der Meer, European fields. The Landscape of Lower League Football, 1996-2005.

 

 

PROGRAMMA PER PHOTOWEEK

Mercoledì 7 giugno
ore 17
> visita guidata alle collezioni del Museo nell’ambito della seconda edizione di “Archivi aperti”, promossa da Rete Fotografia (su prenotazione: servizioeducativo@mufoco.org o 02 6605661).
ore 18
> visita guidata in anteprima alla mostra, con un brindisi di inaugurazione. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria a servizioeducativo@mufoco.org o 02 6605661.
ore 19 – 21 > apertura Museo a ingresso libero

 

Giovedì 8 giugno
c/o Triennale di Milano

Ore 16 > visite guidate gratuite alla mostra “La Terra Inquieta”, a cura di Massimiliano Gioni e promossa dalla Fondazione Nicola Trussardi e dalla Triennale di Milano (prenotazione obbligatoria fotografia@beniculturali.it ingresso ridotto alla mostra 5,50 euro).
Ore 17 > tavola rotonda sul tema “Fotografia e società: documento o espressione artistica?”, promossa dal Museo di Fotografia Contemporanea, dalla Triennale e dal Comune di Milano. L’appuntamento costituisce la seconda tappa di un ciclo di conferenze programmate dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo come prosieguo degli Stati generali della fotografia appena conclusi, al fine di dare voce alle molteplici realtà del territorio sulle nuove opportunità per la fotografia italiana.
Per informazioni e iscrizioni fotografia@beniculturali.it

 

Venerdì 9 giugno
ore 17
> racconto della fotografa Beatrice Sugliani sul proprio lavoro dedicato agli skaters
ore 18 > presentazione del progetto artigianale Recycling Boards di Cinisello Balsamo, a cura di tre giovani creativi che a partire da vecchie tavole da skateboard realizzano oggetti di design. L’inaugurazione è preceduta dai saluti istituzionali di Andrea Catania, Assessore alle Politiche culturali del Comune di Cinisello Balsamo. L’esposizione, a ingresso libero, sarà visitabile fino a domenica 11 giugno, negli orari di apertura del Museo (dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19).
fino alle 22 > apertura Museo con possibilità di visite guidate alla mostra, in occasione della festa “Sogno d’Amore”, promossa dal Comune di Cinisello Balsamo, che avrà luogo nelle sale e nel parco di Villa Ghirlanda.

 

Orari di apertura del Museo dal 5 all’11 giugno, in occasione della PhotoWeek:
lunedì, martedì, giovedì: ore 15 – 19;
mercoledì e venerdì: ore 15 – 21;
sabato e domenica: ore 10 – 13 e 14 – 19

Orari di apertura della Biblioteca specialistica:
Da lunedì a sabato: ore 15 – 19;

Dopo la PhotoWeek, il Museo osserverà il consueto orario di apertura ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.

 

In fotografia:
©Hans van der Meer, European Fields The Landscape of Lower League Football. Perafita, Portugal, 2004