CONCORSO DI FOTOGRAFIA CARLO RAMOUS 2017

IN CORSO, PREMI

Scultura e fotografia: storia di una collezione, le opere di Carlo Ramous

Il Museo di Fotografia Contemporanea propone un concorso di fotografia per promuovere la conoscenza del lavoro di Carlo Ramous, in occasione della mostra delle sue opere che sarà allestita presso gli spazi della Triennale di Milano a luglio 2017.
Carlo Ramous, (1926-2003) è stato un importante scultore e pittore italiano particolarmente noto per le sue Sculture a Scala Urbana.

Sembra che la scultura sia stata uno dei primi soggetti scelti dai fotografi per esercitarsi. Le statue delle cattedrali francesi che compaiono nelle foto di Charles Nègre o in quelle scattate da Roger Fenton e Stephen Thompson al British Museum – tutti pionieri della fotografia – ne costituiscono un esempio. Ma anche le immagini scattate da André Kertész intorno agli anni ’20 negli atelier di artisti quali Léger e Zadkine, o quelle dello scultore romeno Constantin Brancusi, che con la fotografia andava alla ricerca dell’anima delle sue sculture o ancora le fotografie di Alfred Stieglitz per la Gallery 291 di New York. Tutti esempi che mettono in risalto come la fotografia abbia giocato molto presto un ruolo fondamentale nell’analisi dell’arte e delle opere scultoree.

Tema
Scultura + fotografia > interpretazione creativa delle sculture a scala urbana di Carlo Ramous presenti a Milano e provincia.

Si può scegliere di interpretare una, più di una o tutte le sculture a scala urbana (vedi la mappa e l‘elenco completo delle opere).

Oggetto del concorso e modalità di partecipazione
Il concorso prevede due sezioni:

  1. Sezione Progetti
    Riservata agli studenti delle scuole di Milano e provincia in cui sono attivi insegnamenti di fotografia
    È richiesto un progetto fotografico composto da un massimo di 15 immagini e da un testo di presentazione.
    Il progetto, completo di immagini e testo (specifiche indicate nel bando di concorso scaricabile dal sito www.mufoco.org), deve essere inviato entro il 31 maggio 2017.
  2. Sezione Instagram
    Aperta a tutti.
    È richiesta una singola fotografia postata su Instagram dal 10 al 31 maggio 2017 con gli hashtag #scultura, #fotografia, #carloramous e il tag @mufoco (accertarsi di avere un profilo Instagram pubblico, altrimenti la fotografia pubblicata non risulta visibile). La partecipazione si intenderà valida dopo che il profilo @mufoco avrà messo il like sulla fotografia caricata.

Giuria e premi
I lavori inviati per la “Sezione Progetti” saranno sottoposti al giudizio di una giuria composta da esperti di fotografia, arte contemporanea e comunicazione visiva che decreterà un vincitore e due menzioni speciali.
I tre lavori selezionati nella “Sezione Progetti” diventeranno opere esposte nella mostra di Carlo Ramous presso la Triennale di Milano e inseriti nel catalogo della stessa.
Le due menzioni speciali della “Sezione Progetti” riceveranno un multiplo d’autore di Carlo Ramous.

Per la “Sezione Instagram” verrà decretata vincitrice la singola fotografia che al 14 giugno avrà ottenuto il maggior numero di voti espressi tramite like.

Il premio, per gli autori delle immagini vincitrici delle due sezioni, sarà la partecipazione gratuita ad una masterclass di fotografia d’autore promossa da MICAMERA – Lens Based Arts.

 

Progetto in collaborazione con Triennale di Milano e MICAMERA – Lens Based Arts;
coordinamento a cura del Museo di Fotografia Contemporanea.

 

Gli operatori del Servizio educativo del Museo sono a disposizione di scuole e docenti per la presentazione del concorso nelle classi.

Informazioni e contatti:
02.66056631 o 02.6605661
servizioeducativo@mufoco.org

Scarica il bando aggiornato
Scarica la mappa e l‘elenco completo delle opere di Carlo Ramous

 

FAQ

Per valorizzare la commistione di diversi linguaggi, che può arricchire l’arte e fornire nuove chiavi di interpretazione delle opere.

No, l’oggetto del concorso è l’interpretazione creativa delle opere a scala urbana, quindi si possono produrre immagini nelle quali non sia riconoscibile la scultura a scala urbana dell’artista.

Perché la “sezione Instagram” del concorso è aperta a tutti, senza limiti di localizzazione geografica.

Sì, ma solo alla “Sezione Instagram”, aperta a tutti.

Le fotografie dei tre progetti selezionati verranno stampate e allestite come opere nella mostra dedicata a Carlo Ramous, in Triennale, durante l’estate 2017, nonché inserite nel catalogo della stessa.

A tal fine, i file di partenza devono reggere formati di stampa che possono arrivare fino a 70 cm di lato lungo con risoluzione 300 dpi (anche attraverso l’interpolazione).

I file originali che l’autore deve conservare devono essere alla massima risoluzione possibile e non devono comunque essere inferiori a 3543 pixel (lato lungo).

I file immagine inviati via mail per la partecipazione al concorso, invece, devono essere più piccoli e agili, in formato .jpg e con un peso max di 2MB.

Sì, l’utilizzo della post-produzione è ammessa in tutte le sue forme.

Controlla di avere un profilo Instagram pubblico, altrimenti il tuo post sarà visibile esclusivamente dai tuoi followers e non rientrerà nelle ricerche per hashtag.

Sì, per la “Sezione Instagram” è possibile presentare più di una fotografia. Ciascuna parteciperà al concorso come singola immagine.

I componenti della giuria sono personalità di spicco e professionisti del mondo della fotografia e dell’arte contemporanea. I nomi dei giurati verranno resi noti in un secondo momento.

Entro il 31 maggio 2017 per la “Sezione Progetti” (invio via mail), mentre per la “Sezione Instagram” saranno valide le fotografie postate tra il 10 e il 31 maggio 2017.

 

Per tutti i dubbi e le domande cui non trovate una risposta:
servizioeducativo@mufoco.org
02.66056631 / 02.6605661