vetrinetta_sito

VETRINETTA

MOSTRE, PUBLIC ART

Un progetto pubblico di Paolo Riolzi

a cura di Matteo Balduzzi

finissage e presentazione del libro “vetrinetta”: domenica 13 settembre 2015 ore 16

 

“Vetrinetta”, il progetto che racconta la storia di una comunità attraverso questo oggetto d’arredo, si conclude con la presentazione del volume che racconta più di un anno di lavoro sul territorio e con una festa danzante.

Domenica 13 settembre a partire dalle ore 16  i protagonisti di “Vetrinetta” – l’artista Paolo Riolzi, il curatore Matteo Balduzzi e il sociologo Paolo Volontè – presenteranno il libro dedicato al progetto. Un volume che si configura come una vera e propria immersione nella vita, negli oggetti e nelle storie personali degli oltre 100 cittadini che hanno dato vita per tutto il 2014 e il 2015 a “Vetrinetta”.

Al termine della presentazione del libro sarà proiettato il video di documentazione del progetto, realizzato da Saverio Pesapane e scritto dallo stesso regista in collaborazione con Paolo Riolzi.

Alle ore 17 sarà possibile danzare nel parco di Villa Ghirlanda insieme ad Agenzia Dancing Days, un progetto artistico di Luca Pucci ed Emanuele De Donno che lavora con la social-dance e che coinvolgerà il pubblico con balli di gruppo tradizionali su brani di musica elettronica.

 

IL PROGETTO. Il Museo di Fotografia Contemporanea, in continuità con la sua attività decennale di ricerca e sperimentazione di innovative forme di dialogo con il territorio, presenta un nuovo progetto di arte pubblica dedicato alle vetrinette, elementi d’arredo che raccolgono, custodiscono e mettono in mostra gli affetti e le storie personali.

Vetrinetta è un progetto di arte pubblica ideato dall’artista Paolo Riolzi su incarico del  Museo di Fotografia Contemporanea e finanziato dalla Fondazione Cariplo nell’ambito del bando “Protagonismo culturale dei cittadini”.

Il progetto si basa su uno specifico elemento di arredo – la vetrinetta, appunto – che raccoglie, custodisce e mostra all’interno delle abitazioni gli affetti personali o familiari dei proprietari e traccia in tal modo un’affascinante biografia dei ricordi e dei desideri. Considerate nel loro insieme, le vetrinette costituiscono un vero e proprio paesaggio sociale formato da infiniti micro-racconti del quotidiano, e arrivano così a comporre una fotografia-mondo dell’identità collettiva.

Il progetto “Vetrinetta”, intraprende con ironia, curiosità e affetto, un lungo viaggio nel tessuto sociale della città di Cinisello Balsamo, operando all’interno della dialettica tra pubblico e privato, tra storia personale e identità collettiva, per riattivare attraverso dispositivi differenti un processo di dialogo tra le persone e tra le generazioni.

Il progetto opera attraverso il coinvolgimento di un gruppo di giovani del territorio e si articola in una serie di step:

–  il censimento delle vetrinette esistenti sul territorio, che andranno a costituire un vero e proprio archivio collettivo che sarà consultabile all’interno della mostra e on line;

– una serie di interviste condotte da giovani ricercatori guidati dal sociologo Paolo Volontè, che approfondiscono le biografie personali  dei partecipanti a partire dagli oggetti contenuti nelle vetrinette, attraverso il racconto di storie, ricordi ed emozioni;

– una mostra al Museo di Fotografia Contemporanea che si terrà dal 15 marzo al 13 settembre 2015, nella quale saranno presentate le riproduzioni fotografiche in scala 1:1 di alcune vetrinette e sarà consultabile l’archivio di tutte le vetrinette censite e le interviste realizzate. L’archivio sarà implementato durante la mostra attraverso la partecipazione diretta dei cittadini;

– una grande vetrinetta pubblica allestita all’esterno del Museo, nella quale ognuno potrà portare un oggetto e contribuire al racconto collettivo della città;

– una serie di caffè nelle case dei partecipanti al progetto che rappresentano un momento di scambio informale tra cittadini e visitatori del museo;

– una pubblicazione che presentata a settembre 2015 che si configura come una storia della città attraverso le vetrinette custodite nelle case e i racconti dei loro abitanti.

 

Con il contributo di Fondazione Cariplo, in collaborazione con Associazione Marse e con il sostegno di Città Metropolitana di Milano e Comune di Cinisello Balsamo.

LINK:  www.mufoco.org/vetrinetta

 

This content is also available in: Inglese