immagine per sito

URBAN LAYERS | IDENTITY FLOWS

IN CORSO, MOSTRE, PUBLIC ART

UPHO Urban Photo Festival, Malaga (E)

Dal 14 al 29 maggio 2016 il progetto Urban Layers è protagonista nel quartiere di Lagunillas a Malaga.

Upho2

L’artista Adrian Paci, patrocinatore dei tre Festival di fotografia di Urban Layers, presenta un’installazione ideata appositamente per gli spazi aperti di Malaga.
Tra le strade del barrio sono esposti i progetti realizzati durante la residenza alla Fondazione Orestiadi di Gibellina dai sei artisti internazionali selezionati dal comitato scientifico di Urban Layers, dieci progetti selezionati attraverso una call internazionale, ventitre fotografi andalusi e tre mostre indoor.

UPHOfestival

STATO DI EMERGENZA

Stato di emergenza

Una coperta termica di emergenza è stata issata sul pennone di Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, il 21 aprile 2016 alle 11, in presenza del sindaco Leoluca Orlando e del presidente della Fondazione Orestiadi, Calogero Pumilia.

Si tratta dell’opera dell’artista Claudio Beorchia realizzata nell’ambito del progetto Urban Layers, che prevede di issare la pellicola oro e argento, simbolo del soccorso ai migranti, in luoghi significativi delle istituzioni nazionali ed europee.

L’installazione ambientale Stato di Emergenza, nel duplice significato di “condizione” e “nazione”, richiama alla presa di coscienza e all’assunzione di una responsabilità civile e istituzionale dinnanzi ai cambiamenti sociali, politici e culturali che stanno investendo l’Unione Europea.
A cura di Matteo Balduzzi.

RESIDENCIES PROGRAM

Questi i sei artisti, selezionati da una giuria internazionale, che hanno sviluppato un progetto originale sul tema IDENTITY FLOWS:

Federica Bardelli (I), “TIME+HORIZONS”
Claudio Beorchia (I), “State of Emergency”
Angélica Da Silva Santos (BR/E), “Humanae”
Simone Sapienza (I), “Refugee’s Guide to Sicily”
Zamir Suleymanov (AZ), “Infinitive Poetry”
Stratis Vogiatzis (GR), “Narrative Arcs”

Le residenze hanno avuto luogo dal 31 marzo al 21 aprile 2016 a Gibellina (Trapani), presso la Fondazione Orestiadi. Visiting professor: Bas Vroege, Arno Gisinger e Cesare Pietroiusti.
I risultati del lavoro delle residenze vengono presentati durante tre foto-festival urbani nelle città di Malaga, Lecce e Salonicco.

VISUAL JOURNEY

CALL FOR PROJECTS

Questi i dieci progetti selezionati per partecipare ai 3 Foto-Festival:

Carlos Alba (E, 1984) “THE OBSERVATION OF TRIFLES”, 2013—2016
Fabrizio Albertini (I, 1984) “DIARY OF AN ITALIAN BORDERWORKER”, 2015
Dario Bosio (I, 1988) “ON THE IDENTITY OF A TOMATO PICKER”, 2014
Giorgio Di Noto (I, 1990) “THE VALLEY”, 2011—ONGOING
Anne Euler (D, 1985) “GROUPING”, 2016
Jorge Fuembuena (E, 1979) “HOLIDAYS”, 2010
Gloria Oyarzabal (UK, 1971) “(STILL) THE BARBARIANS”, 2016
Alessia Rollo (I, 1982) “FATA MORGANA”, 2015—2016
Ekaterina Vasilyeva (RUS, 1977) “ROAD TO PETERGOF”, 2015—2016
Fabrizio Vatieri (I, 1982) “MEDITERRANEAN DRAMA”, 2012—2016

 

Il progetto Urban Layers – Nuovi percorsi nella fotografia ha l’obiettivo di incoraggiare un ampio pubblico a partecipare allo sviluppo culturale del proprio territorio attraverso una partecipazione attiva usando la fotografia come forma di arte pubblica e condivisa.

Urban Layers si articola in:
– un programma di residenza di 3 settimane per 6 artisti selezionati con una call
– 3 Foto-Festival: UPHO Urban Photo Festival, Malaga (E) 14 – 29.05.2016; Photobiennale, Thessaloniki (GR) 20.06 – 10.07.2016; Bitume Photofest, Lecce (I) 03 – 10.09.2016
– una conferenza conclusiva al Museo di Fotografia Contemporanea a marzo 2017 e la pubblicazione di un catalogo
– una ricerca scientifica sul tema della fruizione artistica da parte di un pubblico generico

Ad ogni Foto-Festival viene presentata:
– una mostra itinerante con i risultati del programma di residenze
– la presentazione di dieci progetti fotografici scelti con una call
– una installazione site specific di Adrian Paci

Il progetto è finanziato da “Creative Europe – sottoprogramma Cultura – Progetti di Cooperazione – cat. 1, progetti di cooperazione su piccola scala” ed è promosso da:
– Università del Salento, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, Lecce, capofila (I)
– Fondazione Istituto di Alta Cultura Orestiadi onlus, Gibellina – Trapani (I)
– Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo-Milano (I)
– Arte Contemporaneo GACMA SL, Malaga (E)
– Museum of Photography Thessaloniki, Thessaloniki (GR)
– Istituto di Culture Mediterranee in collaborazione con Positivo Diretto, Lecce (I)

Info: http://www.urbanlayers.eu/