URBAN LAYERS

PUBLIC ART, URBAN LAYERS

Il progetto Urban Layers, co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Creative Europe – Sottoprogramma Cultura, è promosso da Università del Salento (Lecce, I) in qualità di Leader Partner e da Fondazione Orestiadi (Gibellina-Trapani), Museo di Fotografia Contemporanea (Cinisello Balsamo-Milano, I), GACMA Arte Contemporanea (Málaga, E), Thessaloniki Museum Photography (Thessaloniki, GR), Istituto di Culture Mediterranee in collaborazione con Associazione Culturale Positivo Diretto (Lecce, I).

Il progetto si articola in:

IL TEMA: IDENTITY FLOWS

Il tema che accomuna tutte le attività artistiche inerenti il progetto e connette tra loro i partner di Urban Layers è IDENTITY FLOWS, nella doppia accezione di “L’identità scorre” oppure “Flussi di identità”. L’unione Europea di trova in questo delicato momento storico a ripensare il proprio ruolo in senso politico, economico e culturale, alla luce non soltanto dei drammatici fatti di attualità, ma soprattutto degli inarrestabili cambiamenti demografici e sociali che la stanno investendo.
Contemporaneamente, l’incontro di culture e lingue diverse mette in discussione il concetto di identità e genera quotidianamente nuove forme di società, attraverso il contatto, la commistione e anche il conflitto.
Le interazioni storiche tra i popoli che circondano il Mar Mediterraneo, che hanno ampiamente contribuito al disegno degli attuali confini culturali, linguistici e religiosi, confermano che la formazione delle identità è un processo fluido e continuo.

A partire dalla Sicilia, isola che è diventata uno dei simboli dei flussi migratori di massa che interessano tutto il Mediterraneo e che si pone sul confine meridionale di un’Europa chiamata con urgenza a elaborare nuove forme di identità, è compito degli artisti di Urban Layers esplorare la natura dinamica dell’identità e di restituirla al grande pubblico attraverso i festival urbani nelle città di Málaga, Lecce, Thessaloniki.

Info: http://www.urbanlayers.eu/

I FESTIVAL

I festival di fotografia outdoor di Urban Layers sono realizzati nelle città di Málaga (14-29 giugno 2016), Salonicco (1-20 luglio 2016) e Lecce (3-10 settembre 2016).
Ogni festival presenta al proprio pubblico:
A. un’installazione dell’artista Adrian Paci, diversa per ogni festival e allestita ad-hoc
B. una mostra outdoor con i progetti realizzati durante le residenze d’artista
C. una mostra con i lavori fotografici di 10 artisti selezionati mediante call internazionale
D. una serie di mostre e attività che coinvolgono giovani artisti locali e internazionali

INSTALLAZIONI DI ADRIAN PACI

L’artista di fama internazionale Adrian Paci (AL, 1969) contribuisce al progetto in qualità di guest artist, data la grande affinità che la sua biografia e la sua ricerca artistica hanno con i temi del progetto.
Lavorando sul proprio archivio, l’artista ha selezionato tre opere differenti che vengono allestite in maniera site-specific in occasione dei tre festival.

La caduta

La caduta
Installazione fotografica, 2013
Calle de Lagunillas
Málaga

Britma 2

Britma
Video, 2010
Old Pump House
Thessaloniki

Roma, Museo del Maxxi 01 04 2015 Inaugurazione delle mostre: - The Independent. Percorsi informali SMU–research - Philippe Vasset - Gli angeli degli eroi di Flavio Favelli - Sue Proprie Mani di Adrian Paci e Roland Sejko ©Musacchio & Ianniello ******************************************************* NB la presente foto puo' essere utilizzata esclusivamente per l'avvenimento in oggetto o per pubblicazioni riguardanti la Fondazione Maxxi *******************************************************

Sue proprie mani
In collaborazione con Roland Sejko
Installazione, 2015
(proiezione a 5 canali, 12 documenti incorniciati e 100 lettere)
Castello Acaya
Lecce

This content is also available in: Inglese